Sei Qui: Home - Il comune - Linee programmatiche
LINEE PROGRAMMATICHE

- Torna indietro

Interventi sul territorio - Gestione servizi di quartiere

Programmare” per “progettare” ciò che è UTILE

Passaggio progressivo dalla logica dellintervento urgente o di necessità a quello ordinario e programmato, con conseguente abbattimento dei relativi costi (ribassi maggiori)

Aree verdi o piazzette di quartiere e di borgata

1.       Sarà stilato un programma di manutenzione e pulizia delle aree verdi comunali presenti nei diversi quartieri e frazioni partendo da quelle che versano in condizioni più critiche.

2.       Le aree verdi e le piazzette già esistenti saranno interessate da interventi di arredo urbano che ne permettano la fruizione completa come luoghi di aggregazione e di socializzazione.

3.       Le aree verdi e le piazzette più degradate saranno oggetto di interventi di manutenzione straordinaria, con priorità assegnata a quelle che versano da anni in condizioni assolutamente insostenibili. Saranno risolti gli ostacoli burocratico-amministrativi che oggi si frappongono alla completa agibilità di tali spazi.

4.       Sarà promosso un progetto di adozione delle aree e delle aiuole già esistenti destinato ai comitati di quartiere, ad associazioni e/o ai fiorai. L’affidatario dell’adozione avrà il compito di mantenere il decoro dell’area verde, ma in cambio potrà utilizzarla per manifestazioni di quartiere e/o apporre proprie pubblicità e sponsorizzazioni, in forma del tutto gratuita. Le aree adottate saranno valutate annualmente dai cittadini e le migliori saranno premiate dall’Amministrazione.

5.       Programmi di educazione al rispetto del verde, indirizzati a tutti i cittadini, a partire dai bambini, con percorsi didattici e progetti divulgativi individuati di concerto con i dirigenti scolastici.

6.       Si proporrà l’istituzione di un premio (non economico) al miglior balcone fiorito, al fine di sensibilizzare la popolazione al decoro delle abitazioni e rendere quindi tutta la città più accogliente.

7.       Si prevede la ristrutturazione e la messa in sicurezza delle aree giochi per l’infanzia sia a Teano centro che nelle numerose frazioni.

8.       Saranno create, nell’arco dei cinque anni di consiliatura, ulteriori aree destinate all_incontro dei cittadini, allo svago dei giovani ed al gioco dei bambini, realizzandole prevalentemente negli spazi di proprietà pubblica.

9.       Si alimenterà il percorso, avviato e mai concluso da precedenti amministrazioni, di un accordo con la Curia per la realizzazione di una villa comunale sul terreno della stessa, situato alle spalle della Cattedrale.

10.   Piste ciclabili: sarà attivato uno studio di fattibilità che permetta di individuare lungo la viabilità comunale già esistente un percorso protetto e sicuro, garantendo anche la sicurezza della circolazione veicolare e pedonale.

11.   Collina di S. Antonio: attuazione del progetto, già presentato e approvato, per il recupero organico dell’intera area a zona verde fruibile da parte dei cittadini, per svago, sport, etc.

12.   Progetto “Ludoteca all’aperto”: utilizzo periodico di tali aree per giornate tematiche dedicate al gioco dei bimbi.

Attrezzature di quartiere e di borgata

1.    Ricognizione dell’intero patrimonio immobiliare del Comune. Programma annuale di valorizzazione degli immobili censiti.

2.    Redazione di un progetto organico con cui valutare la redistribuzione territoriale dei servizi offerti dal Comune e, previo accordo, dagli altri Enti pubblici presenti sul territorio.

3.    Destinare gli immobili comunali non utilizzati ad attività culturali, sociali e civiche svolte da associazioni e comitati. La priorità è assegnata alla creazione di centri sociali per anziani e giovani sia a Teano centro che nelle borgate.

4.    Valutare, d’intesa con l’Amministrazione della Difesa, la possibilità di ubicare la locale stazione dei Carabinieri in un immobile comunale già esistente, scongiurando definitivamente il ventilato spostamento presso altra sede.

5.    Riprogettare il fallimentare Piano Parcheggi vigente, integrandolo con le previsioni urbanistiche del P.U.C. Interventi prioritari sono: parcheggio per i pendolari del treno da allestire, previa stipula di un’intesa, sulle aree di proprietà delle ferrovie, zone parcheggio per gli utenti della fiera settimanale, zone parcheggio per gli abitanti del centro.

6.    Riprogettare la collocazione delle fermate dei mezzi pubblici, in funzione dell’ubicazione delle aree parcheggio e delle reali esigenze delle singole comunità.

7.    Revisione integrale della regolamentazione della circolazione e dello stazionamento dei veicoli nelle aree urbane. Direttiva attuativa della sosta: gratuità, se limitata nel tempo, onerosità, se protratta nel tempo.

8.    Nella redazione del P.U.C., l’Amministrazione favorisce, nelle zone B sature, la realizzazione di pertinenze abitative destinate a parcheggi pertinenziali asservite all’abitazione principale, qualora essa ne sia sprovvista.

9.    Rilancio e caratterizzazione della Fiera di S. Antonio, dedicandola esclusivamente all’agricoltura e all’artigianato. Costituzione di una fondazione che curi, gestisca e valorizzi l’evento.

 

 

   
   
Comune di Teano, Piazza Municipio - Tel. 0823 875080 - Fax 0823 875081 - Partita Iva: 00940160617 C.F.: 80005990611